www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


lunedì 21 marzo 2011

marzo-maggio 2011, Palermo: I giovedì del CEDOC. Rassegna cinematografica e incontri tematici

Cooperazione Internazionale Sud Sud

ha il piacere di invitarvi all'iniziativa

I giovedì del CEDOC

Rassegne cinematografiche e incontri tematici

CEDOC - CEntro di DOCumentazione del CISS

Via G. Marconi n. 2/A - Palermo

Aprono ufficialmente le attività del Centro di Documentazione con un ciclo di rassegne cinematografiche su tre grandi filoni tematici.

Il primo appuntamento sarà giovedì 3 marzo 2011 alle ore 18.00 con la proiezione del film Caramel di Nadine Labaki (Libano, Francia, 2007, 97') che inaugurerà il I° ciclo "Bâb al-bahr: la porta del Mediterraneo" uno sguardo alle vicine culture del Mediterraneo, tra analogie e differenze. L'incontro si aprirà con un approfondimento tematico a cura di Sergio Cipolla e Alberto Sciortino.


Gli altri appuntamenti in programma sono: Il Giardino di Limoni di Eran Riklis (Israele, Germania, Francia, 2008, 106'), Il Canto delle Spose di Karim Albou (Francia, 2008, 96' in italiano) e Valzer con Bashir di Ari Folman (Germania, Francia, Israele, 2008, 87').


Il II° ciclo tematico "Popoli in viaggio", tra partenza e arrivo uno sguardo sui sentieri percorsi dai migranti, si aprirà giovedì 31 marzo 2011 con la proiezione di Come Un Uomo Sulla Terra di Andrea Segre, Dagmawi Yimer, Riccardo Biadene (Italia, 2008, 61'); nelle settimane successive seguiranno Miss Little China. Sudano, Piangono, Sognano. L'Italia dei Cinesi di Vincenzo De Cecco, Riccardo Cremona (Italia, 2009, 60') e La terra (e)strema di Enrico Montalbano, Angela Giardina, Ilaria Sposito (Italia, 2009, 55').


Chiuderà la rassegna il ciclo "Lasciate che i bambini..." vite in "gioco" e diritti invisibili, che inaugurerà giovedì 21 aprile 2011 con il film Pa-ra-da di Marco Pontecorvo (Italia, 2008, 100'). I successivi appuntamenti sono: L'anno in cui i miei genitori andarono in vacanza di Cao Hamburger (Brasile, 2006, 104'), Born into brothels di Ross Kauffman, Zana Briski (India, Usa, 2004, 85'), Certi bambini di Andrea Frazzi, Antonio Frazzi (Italia, 2004, 94'), e per concludere tre cortometraggi presentati al concorso internazionale "CORTIAMO" organizzato dal Circolo di cultura cinematografica SEGNI NUOVI di Alcamo (TP): Der Lachende Hund di Shohren Jandaghian (Germania, 2008, 8.40'), Ez Babies of Africa di Alberto Cicala (Italia, 2009, 11') e Xie Zi di Marco Albano (Italia, 2010, 15').



Adotta il CEDOC, donaci un libro!
Regalandoci un libro sul tema di una rassegna puoi diventare sostenitore di un patrimonio culturale unico!
L'adozione del CEDOC ci permetterà di sostenere l'esistenza dei libri.
E' un modo per salvare i libri dalla possibile estinzione.

L'ingresso ad ogni appuntamento è gratuito e a conclusione di ogni proiezione sarà offerto un aperitivo.

CEntro di DOCumentazione - CEDOC
La grande raccolta di libri, riviste, articoli, video e mostre del Centro di Documentazione (CEDOC) costituisce un patrimonio unico nel suo genere. In 25 anni di attività, il CISS ha raccolto circa 3.000 testi (tra saggistica, narrativa e materiali grigi). A questi si aggiungono gli oltre 500 video (documentari, reportage di progetti, film sulle tematiche del sud del mondo, video didattici, etc.) che completano l'archivio del Centro di Documentazione. Qui è possibile consultare e chiedere in prestito qualunque testo del catalogo. Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito cliccando qui.

Il Centro di Documentazione 'Paola Buzzola' si trova presso la sede del CISS di Palermo, via G. Marconi n. 2/A, ed è aperto dal lunedì al venerdì, ore 10.00/18.00. Tel. 091.7829611 - e.mail cedoc@cissong.org


Fonte: CISS




Nessun commento: