www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


martedì 8 giugno 2010

8 giugno, Palermo: Euskal Herria, giornata di controinformazione sulla storia e vita del popolo basco

Euskal Herria

GIORNATA DI CONTROINFORMAZIONE
SULLA STORIA E VITA DEL POPOLO BASCO

martedì 8 giugno 2010
15.00 - 19.30
Aula Seminari - Facolta' di Lettere e Filosofia
Viale delle Scienze
Università di Palermo

Nel corso dell’iniziativa verrano proiettati:

INTERVISTA A HODEI: 2010 (15’)
Breve storia di uno tra i 750 prigionieri politici

LA FIGLIA DEL MARE: 2008 (54’)
La ricerca di una figlia determinata a scoprire la verita’ sul padre ucciso per strada con un colpo alla testa per le sue convizioni politiche. In un mondo di silenzi dettati da paure, precauzioni e dolore.

Perché i baschi non sono ne’ spagnoli ne’ francesi.

Storia, lingua, cultura e tradizioni.
Perché parlare basco e’ ancora un problema.
Perché aspirano alla indipendenza.
Come agisce la repressione nella vita di tutti i giorni in uno stato "democratico"
Perché 750 prigioneri politici in un paese di appena 3milioni di abitanti
Come e in che modo è ancora largamente praticata la tortura.

Laboratorio Per L'Autoformazione
Universita' di Palermo
http://www.uniriot.org/

Bookmark and Share

Nessun commento: