www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


lunedì 30 maggio 2011

Lungo soggiornanti UE: esteso il beneficio anche ai titolari di protezione internazionale

23/05/11

Con la direttiva 51/2011/UE si estende il diritto all’ottenimento del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo ai titolari di protezione internazionale.

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea la direttiva che modifica la direttiva 109/2003 in merito al rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. La direttiva 51 dell’11 maggio 2011 stabilisce che è opportuno che i beneficiari di protezione internazionale possano ottenere lo status di soggiornante di lungo periodo nello Stato membro che ha concesso loro la protezione internazionale alle stesse condizioni applicabili agli altri cittadini di paesi terzi.

La direttiva inserisce dunque alcune modifiche includendo, fra i beneficiari dello status di lungo soggiornante i titolari di protezione internazionale – rifugiato e protetto sussidiario. Restano esclusi i richiedenti la protezione internazionale. Il permesso per lungo soggiornanti può essere concesso dopo un periodo di regolare presenza nello stato membro che, per quanto riguarda i titolari di protezione internazionale, si computa calcolando “almeno la metà del periodo compreso tra la data di presentazione della domanda di protezione internazionale e la data di rilascio del permesso di soggiorno”.

La direttiva specifica inoltre che lo Stato membro che rilascia un permesso di soggiorno UE per lungo soggiornanti a un cittadino di un paese terzo a cui ha concesso la protezione internazionale deve inserire sul permesso il riferimento dello Stato membro che ha concesso la protezione. Gli stati membri avranno adesso tempo fino al 20 maggio 2013 per conformarsi alla direttiva.

Il permesso di soggiorno per lungo soggiornanti che ha sostituito la carta di soggiorno consente, fra l’altro, di stabilirsi in altri stati UE. In Italia la direttiva 109/2003 è stata attuata dal d.lgs. 3/2007 che ha modificato l’art. 9 del d.lgs. 286/98 Testo Unico Immigrazione che prevedeva le norme per il rilascio della carta di soggiorno.

Fonte: www.programmaintegra.it/modules/news/article.php?storyid=5837


Nessun commento: