www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


domenica 25 marzo 2012

A Palermo esperti provenienti da diversi paesi del mondo per il seminario “Il condizionale. Teoria e problemi didattici”



Scuola di Lingua Italiana per Stranieri ItaStra
Università degli studi di Palermo
www.itastra.unipa.it

COMUNICATO STAMPA
A Palermo esperti provenienti
da diversi paesi del mondo per il seminario

"Il condizionale. Teoria e problemi didattici"

Esperti provenienti da diversi paesi del mondo si incontreranno a Palermo, giorno 29 marzo, in occasione del seminario di studi "Il condizionale. Teoria e problemi didattici" che vedrà la partecipazione di importanti nomi dell'Università di Palermo, di Torino, di Messina, di Sofia e di Manchester oltre che gli interventi di docenti di Monaco e di Copenaghen.

La giornata di studi si terrà presso l'Aula Seminari della Facoltà di Lettere e Filosofia a partire dalle ore 9.00 e si aprirà con i saluti della Prof.ssa Laura Auteri (Direttore del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche dell'Università di Palermo), della Prof.ssa Mari D'Agostino (Direttore della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell'Università di Palermo) e del Prof. Giovanni Ruffino (Presidente del Centro di studi Filologici e Linguistici siciliani, Università di Palermo). Durante l'incontro si alterneranno gli interventi di Neli Radanova (Università di Sofia), Maria Squartini (Università di Torino), Delia Bentley (Università di Manchester), Elvira Assenza (Università di Messina), Luisa Amenta, Luisa Brucale e Egle Mocciaro (Università di Palermo). Interverranno anche Erling Strudsholm (Copenaghen), Thomas Krefeld ( Università di Monaco), Adele Pellitteri, Chiara Amoruso, Marina Castiglione, Vito Matranga, Giuseppe Paternostro e Roberto Sottile (Palermo).
 
Il seminario è organizzato dal Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche dell'Università di Palermo, dal Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani, da Giscel Sicilia (Gruppi di intervento e studio nel campo dell'Educazione Linguistica) ed è all'interno delle attività formative del Master di II livello in "Teoria, progettazione e didattica dell'italiano lingua seconda e straniera".
 
Agli insegnanti presenti verrà rilasciato un attestato di partecipazione valido ai fini del riconoscimento come attività di formazione.

Programma:

9.00 Saluti e apertura del seminario:
Prof.ssa Laura Auteri (Università di Palermo) - Direttore del Dipartimento di Scienze Filologiche Linguistiche.

Prof.ssa Mari D'Agostino (Università di Palermo) - Direttore della Scuola di Lingua italiana per Stranieri e coordinatore del Master di II livello in "Teoria, progettazione e didattica dell'italiano lingua seconda e straniera" .


Prof. Giovanni Ruffino (Università di Palermo) - Presidente del Centro di studi Filologici e Linguistici siciliani.

9.30 - 10.00 Neli Radanova (Università di Sofia) - "Il condizionale di dissociazione e il modo della narrazione indiretta in bulgaro".

10.00 - 10.30 Maria Squartini (Università di Torino) - "Il condizionale romanzo tra evidenzialità e ammiratività".

10.30 - 11.00 Delia Bentley (Università di Manchester) - "Il condizionale nei vernacoli italo - romanzi antichi".

11.00 - 11.30 Discussione

10.30 - 11.45 Pausa

11.45 - 12.15 Luisa Amenta (Università di Palermo) - Elvira Assenza (Università di Messina) - "Condizioni irreali in siciliano. Un confronto tra palermitano, messinese e italiano regionale di Sicilia".

12.15 - 12.45 Luisa Brucale - Egle Mocciaro (Università di Palermo) - "Condizionali senza se: una rassegna sulle costruzioni condizionali coordinate in italiano contemporaneo.

12.45 - 13.15 Discussione e conclusioni.

Nessun commento: