www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


sabato 13 novembre 2010

18 novembre, Milano: Presentazione Vademecum Ragazze e Ragazzi Stranieri dalla Scuola media alla Scuola superiore

18 novembre - ore 14.30

c/o la ex chiesetta del Parco Trotter di Via Giacosa 46

(MM1, fermata Rovereto)

Presentazione del Vademecum

RAGAZZE E RAGAZZI STRANIERIDALLA SCUOLA MEDIA ALLA SCUOLA SUPERIORE

Gestire i passaggi, accompagnare le scelte


14.30 - 16.00 Relazioni

Rita Garlaschelli
Responsabile del settore Aree di supporto agli Istituti scolastici
Coordina i lavori

Francesco Cappelli
Dirigente del Polo StarT1
Introduce e illustra le attività del Polo

Wilma Boghetta
Coordinatrice del Gruppo di lavoro
Presenta il Vademecum

Alessandra Minerbi
Docente della SMS Quintino di Vona
Presenta il Progetto Ponte

Arcangela Mastromarco
Referente del Polo StarT1
Presenta la Scheda di Passaggio

Intervengono
Le cooperative sociali Zero5 e Progetto Integrazione
l’Associazione Fiorella Ghilardotti
il Centro
Paolo Alberto Del Bue per Adolescenti Onlus illustreranno alcuni progetti specifici

16.00 - 17.00 Dibattito

17.00 Conclusioni

Il Polo StarT1, frutto di un accordo interistituzionale tra USRLo, UST, Comune di Milano e Istituzioni Scolastiche Autonome delle zone 1, 2 e 3, rappresenta uno spazio privilegiato per il monitoraggio e la governance delle pratiche di accoglienza e inserimento degli alunni con cittadinanza non italiana.

Grazie al contatto diretto con le scuole, con le famiglie immigrate e con i ragazzi e le ragazze, sono emerse con evidenza le criticità e i problemi che si presentano in particolare nella fase di raccordo tra la scuola secondaria di 1° e quella di 2° grado.

Il desiderio di accompagnare i ragazzi, le famiglie e le scuole nella gestione dell’inserimento, del passaggio e delle scelte orientative, attraverso la formazione di un Gruppo di lavoro, ha permesso di individuare tre azioni specifiche che verranno presentate e discusse nel corso dell’incontro:

1. Progetto Ponte - individuazione di semplici linee guida che sostengano le scuole secondarie di primo grado nella stesura di un progetto che declini le diverse fasi del passaggio degli alunni alle superiori;

2. Scheda informativa - predisposizione di una scheda che accompagni gli alunni NAI, neo arrivati in Italia, e contribuisca alla ricostruzione delle varie biografie e alla valorizzazione delle competenze acquisite;

3. Diritti e procedure - elaborazione di una serie di procedure che, a partire dalla conoscenza e dal rispetto della normativa vigente, affermino il diritto dei ragazzi a un corretto inserimento nelle scuole superiori.

Una copia del Vademecum verrà consegnata a tutti i partecipanti.
Per ricevere gli allegati, scrivere a polo.start1@virgilio.it
 

Nessun commento: