www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


mercoledì 11 gennaio 2012

Human Rights Youth Organization: Born to talk. Creiamo un fumetto per spiegare la mafia

Human Rights Youth Organization
Born to talk
Creiamo un fumetto per spiegare la mafia

La H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization, associazione impegnata sul fronte dei diritti umani, con sede a Monreale (Salita Croci n° 5) realizzerà un progetto a livello locale dal titolo “Born To Talk”.
 
Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma Gioventù In Azione ed è indirizzato a tutti i ragazzi e le ragazze dai 18 ai 30 anni.
 
Il progetto si svilupperà nell'arco di 8 mesi, con data di inizio nella terza settimana di Gennaio, e porterà alla creazione di un fumetto, creato dagli stessi partecipanti, sul tema della mafia.
 
La comunicazione ai nostri giorni riveste un ruolo centrale ed importante nella vita di tutte le persone. Il linguaggio è una caratteristica preminente dell'essere umano e ciò che ci ha permesso di svilupparci e differenziarci da altri esseri viventi. Spesso, però, il linguaggio sia verbale che non verbale veicola messaggi non corretti e talvolta deleteri. Ma ciò può essere chiarito e risolto ricorrendo sempre all'uso del linguaggio con il dialogo.
 
Oggi la comunicazione e i mezzi di comunicazione rivestono un ruolo primario nella diffusione delle informazioni. La multimedialità e l'abbattimento delle barriere spaziali ha permesso e agevolato una maggiore conoscenza dell'alterità, in campo culturale, linguistico, storicogeografico, economico, politico...
 
Questi sviluppi, se da un lato hanno accresciuto le opportunità di conoscenze e di confronto, dall'altro hanno anche, talvolta, accentuato una visione distorta di quella che può essere nella realtà l'alterità. Spesso, infatti, un'errata comunicazione ha accentuato i pregiudizi e gli stereotipi già preesistenti, conducendo, in alcuni casi, alla nascita di visioni erronee della realtà.
 
Uno dei più comuni pregiudizi e stereotipi sul popolo italiano riguarda l'erronea concezione del fenomeno mafioso. Tale fenomeno è principalmente veicolato da mezzi di comunicazione quali il cinema che per ovvi motivi narrativi tende ad accentuare talune caratteristiche.
 
È innegabile che il fenomeno mafioso esiste ed è presente nel nostro territorio. Ma è altresì vero che la conoscenza di tale fenomeno al di fuori dell'Italia, ma non solo, è alterato dai mezzi che hanno sino ad ora veicolato tale conoscenze.
 
Attraverso la creazione del fumetto i giovani potranno, quindi, raccontare la loro visione della Sicilia e del fenomeno mafioso e condividere questa loro visione anche in campo Europeo. Al termine del progetto, infatti, il lavoro realizzato verrà presentato a livello locale e le copie del fumetto verranno altresì tradotte in lingua inglese e inviate ai partner dell'associazione H.R.Y.O. a livello europeo.
 
La partecipazione al progetto prevede anche il rilascio ai partecipanti dello Youthpass, un certificato nel quale viene descritto ciò che i partecipanti hanno imparato durante le attività progettuali.
 
E' possibile partecipare al progetto inviando una mail a:
info@hryo.eu oppure telefonando al 3385421643.
 
H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization
Sede Legale via M11, 13/7 Monreale 90046
Codice Fiscale 97234960827
Tel/Fax: +39 0918052856
Legale rappresentante: Marco Farina
La H.R.Y.O. è un’associazione no-profit
volta alla salvaguardia dei Diritti Umani


Nessun commento: