www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


sabato 3 ottobre 2009

9 ottobre, Malaussene: presentazione del libro "Con lo sguardo delle vittime"


NO AL RAZZISMO. Con questo imperativo è stata indetta la manifestazione del 17 ottobre a Roma per unire in un unico fronte popolare tutti coloro che vogliono opporsi alle politiche razziste del governo Berlusconi. Centinaia di persone continuano a morire nel canale di Sicilia e i superstiti che riescono a raggiungere le nostre coste sono costretti alla clandestinità e alla conseguente negazione dei più elementari diritti umani.
Tutto ciò è perfettamente coerente con una politica che subordina sempre più arrogantemente i diritti individuali alle necessità di un sistema economico fondato sullo sfruttamento del lavoro e sulla criminalizzazione di ogni genere di diversità.
ADESSO BASTA. Per contrastare questo sistema è necessario mobilitare tutte le forze che promuovono una cultura alternativa a quella xenofoba e repressiva delle destre, impegnandoci in prima persona, così come faceva Dino Frisullo, giornalista scomparso prematuramente il 5 giugno 2003 dopo aver dedicato tutta la sua passione di militante pacifista alla lotta contro tutti i razzismi, direttamente sul campo a fianco di kurdi, palestinesi, bengalesi, afgani, pakistani, serbi e kossovari, senegalesi e rom, disoccupati, clandestini e barboni... Ricorderemo Dino presentando il suo libro “Con lo sguardo delle vittime”, ricco di testimonianze utili a capire le tragedie che ancora caratterizzano il nostro tempo.

Presentazione del libro di Dino Frisullo
CON LO SGUARDO DELLE VITTIME

Venerdì 9 ottobre - ore 21.00
Presso l’Associazione Culturale Malaussène
(Piazzetta di Resuttano 4 – vicino all’Antica Focacceria San Francesco, pochi passi a destra della chiesa di San Francesco d’Assisi)

Intervengono
Abou Soumahoro, responsabile immigrazione RDB-CUB
Stefano Galieni, responsabile immigrazione PRC

Coordina
Mimma Grillo, Forum antirazzista di Palermo

Subito dopo musica dal vivo di
Sara e Letizia Romano

Sarà offerto anche un piccolo rinfresco con contributo libero per raccogliere i fondi necessari ad abbattere i costi dei pulman che partiranno per la manifestazione nazionale del 17 ottobre (
www.17ottobreantirazzista.org)


Forum Antirazzista - Palermo

Nessun commento: