www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


domenica 12 febbraio 2012

18 febbraio, Bologna: Rete Primo Marzo 2012 contro razzismo istituzionale e precarietà e incontro di formazione CIE e CARA Istruzioni per l'uso?




Anche quest'anno la rete Primo Marzo sarà in molte Piazze d'Italia.


Come da informazioni inviate in precedenza, l'appello della mobilitazione del 2012 è contro il razzismo istituzionale e la precarietà.

Durante l'ultima assemblea, aperta a tutte le realtà, è stata elaborata la nostra piattaforma politica nazionale, che accompagnerà il vostro documento locale verso il 1 marzo.

Tra i diversi appuntamenti sul territorio nazionale, organizzati dalle realtà locali, segnaliamo la giornata del 18 febbraio a Bologna.
 
La rete I marzo intende riflettere sui temi,  razzismo istituzionale e precarietà,  lanciando il primo di una serie di appuntamenti in programma a Palermo, Napoli, Oristano e Milano. 
Ricordiamo che il movimento Primo Marzo è stato uno dei convinti sostenitori della giornata mondiale contro il razzismo, il 18 dicembre, che ha mobilitato numerose persone in tutto il mondo adottando la carta mondiale dei migranti.
 S’inizia quindi sabato 18 Febbraio a Bologna discutendone con:
  • Cécile Kyenge Kashetu - Portavoce nazionale primo marzo, Associazione Giù le Frontiere
  • Clelia Bartoli - docente di "Diritti umani" nella facoltà di giurisprudenza dell'università di Palermo
  • Alessandra Ballerini – Avvocato ASGI
  • Sara Saleri - European Alternative Italia
  • Pap Diaw - ingegnere, rappresentante comunità senegalese di Firenze
  • Mirco Pieralisi - insegnante, consigliere comunale Bologna.
  • Giorgio Grappi Sene Buz - Coordinamento Migranti Bologna
Sabato 18 Febbraio 2012
Sala Silentium, dalle ore 15.30 alle ore 19
Quartiere San Vitale, Vicolo Bolognetti, 2  - Bologna

------------------------------------------

Sempre il 18 febbraio al mattino, nell'ambito della campagna "Lasciatecientrare", la rete primo marzo collabora alla formazione dei giornalisti presso l'ordine dei giornalisti dell'Emilia Romagna a Bologna: 
 
CIE e CARA – Istruzioni per l’uso?”
Incontro di formazione ed approfondimento con i giornalisti 
 
Bologna – 18 febbraio 2012 – ore 9.30
Ordine dei Giornalisti dell'Emilia-Romagna
Strada Maggiore 6 - 40125 - Bologna


Nessun commento: