www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


lunedì 9 luglio 2012

9-10 luglio al Sole Luna Festival

Associazione Sole Luna, Un ponte tra le culture

Corso Vittorio Emanuele I1,I45- 00186  Rome - Italy

Tel. 3357059388 – Fax 06 +39 06 6833855

info@solelunapontetraleculture.com  - www.solelunaunpontetraleculture.com

 

COMUNICATO STAMPA
Presentazione del libro dell'Ambasciatore Puri Purini con il
Sindaco Orlando e Giuseppe Verde e
convegno internazionale su "Il Piccolo Principe"

Domani 10 luglio al Sole Luna Festival una serie di importanti appuntamenti precederà la proiezione serale dei documentari in gara. A partire dalle ore 18 sarà infatti presentato il libro dell'Ambasciatore Antonio Puri Purini Dal colle più alto (Il Saggiatore), dal Sindaco di Palermo Leoluca Orlando e dal Professor Giuseppe Verde, docente di Diritto costituzionale nella Facoltà di Giurisprudenza. L'Autore, che quest'anno presiede la giuria internazionale del Festival, sarà presente all'incontro.

Ma già nella mattina di domani, a partire dalle ore 9.30, il Sole Luna Festival aprirà i suoi cancelli al pubblico con l'inizio del convegno internazionale "Antoine de Saint-Exupéry e il Mediterraneo". Alle due giornate di incontri (10 e 11 luglio), organizzate in collaborazione con la Fondation Antoine de Saint-Exupéry pour la jeunesse e la Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell'Università di Palermo, prenderanno parte intellettuali, docenti universitari, giornalisti e scrittori provenienti da tutto il mondo.

Aprirà il convegno Roberto Lagalla, Rettore dell'Università di Palermo, cui seguiranno, tra gli altri, gli interventi di:
Francois d'Agay, Presidente della  Fondation Antoine de Saint – Exupéry pour la jeunesse; Mari D'Agostino, Direttore di ItaStra, Scuola di Lingua italiana per Stranieri; Lucia Gotti Venturato, Presidente dell'Associazione Sole Luna – Un ponte tra le culture; Frédéric d'Agay, Scrittore e storico; France Britto, Docente di Lingua e Letteratura francese dell'Università di Mumbai;  Antoine Assaf, Scrittore e filosofo libanese; Gabriella D'Agostino, Università di Palermo; Carmen Artigas, Docente di Filologia dell'Università della Murcia; Pasquale Chessa, Storico e giornalista.

Durante l'incontro, che si svolgerà sia di mattina che di pomeriggio, saranno proiettati due importanti documentari  dell'archivio della Fondazione Antoine de Saint-Exupéry pour la jeunesse. Si tratta di "Antoine de Saint-Exupéry" di J.J Languepin (1948) e di "Visages de Saint-Exupéry" che sarà presentato dal regista Ange Casta (1961).

A partire dalle ore 21, invece, si continua con la proiezione dei documentari in gara.
Presso il cortile Steri saranno proiettati "Sorelle di Zaynab" di Carolina Popolani, "Construcciòn de un mundo" dell'argentino Guillermo Costanzo. Segue  "Bamako Transit" di Céline Lixon, che sarà presentato dalla regista francese
.
Presso il cortire Abatelli, invece, sarà la volta di "The queen has no crown" dell'israeliano Tomer Hyemann, "Good luck on the road" di Alexandre Barry e del documentario dei due giovani registi del  Centro Sperimentale di Cinematografia Valentina Pellitteri e Giorgia Sciabbica "Gioco a nascondere" (per il concorso "Nuove energie" di Enel Green Power).

Oggi invece, a partire dalle ore 16, presso il cortile Steri, la lezione laboratorio nell'ambito della Summer School della Scuola di Lingua italiana per stranieri, condotta da Adele Simioli sull'architetto Carlo Scarpa. Alle 18 seguirà una lezione aperta nell'ambito del Master in "Teoria, progettazione, didattica dell'italiano lingua seconda e straniera" della Scuola di Lingua italiana per Stranieri. "Suoni in movimento. Il corpo nella didattica dell'italiano L2" vedrà la partecipazione di un pubblico numeroso che si è già iscritto al laboratorio e l'intervento di Chiara Amoruso, Adriana Arcuri, Egle Mocciaro – docenti della Scuola - e del Direttore di ItaStra Mari D'Agostino.

Alle ore 21, nel cortile Steri, saranno invece proiettati i film "Here I learned to love" dell'israeliano Avi Angel, "Rosans, miel amer" di Rémi Nelson Borel, "The floating church" di Nello Correale, "Hombre màquina" degli spagnoli Roser Corella e Alfonso Moral. Nel cortile Abatelli saranno proiettati  "Los olvidados de los olvidados" di Carles Caparròs, "Singing for life. The Voices for Africa", introdotto dalla regista austriaca Barbara Weissenbeck, e "La mia bandiera" di Salvo Lucchese e Giuliano Bugani. 


Nessun commento: