www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


venerdì 17 ottobre 2008

Mama Africa vince il Cous Cous Fest di San Vito


Fonte: http://www.balarm.it/Articoli/vis.asp?IdArticolo=4674

È la Costa d’Avorio il paese vincitore dell’undicesima edizione del Cous Cous Fest, la rassegna internazionale di cultura ed enogastronomia del Mediterraneo, che si è svolta a San Vito Lo Capo (Trapani) da martedì 23 fino a domenica 28 settembre 2008.
Così la ricetta di vitello in un letto di attieké, unita al cous cous ivoriano di manioca, preparata dalle mani sapienti della chef Abibata Konatè, conosciuta come Mama Africa, è stata eletta vincitrice tra le otto partecipanti, dalla giuria tecnica internazionale composta da tredici esperti e giornalisti. Una vittoria che non arriva per la prima volta, quella assegnata alla Côte d'Ivoire, infatti lo Stato dell'Africa Occidentale era già stato il vincitore nell’edizione 2006. A lui, inoltre, è andato anche il premio del pubblico, assegnato dai dieci componenti della giuria popolare, sorteggiati tra quanti ne avevano fatto richiesta attraverso il sito della manifestazione. Mama Africa, che è semplicemente Mami per gli amici per la sua somiglianza alla sorridente Mami di “Via col vento”, gestisce dal 2000 una piccola osteria nel quartiere popolare di Ballarò a Palermo dove con molta generosità offre piatti caldi e pietanze a molti connazionali ed immigrati nostalgici della loro cucina. La ricetta vincitrice, preparata con spezzatino e costolette di vitello, peperoncini ivoriani, carote e zucchine in un brodo di carne, è stata premiata dalla giuria, come si legge nella motivazione, in quanto “trasmette l’immagine di un piatto autenticamente popolare con un’esecuzione tradizionale bene equilibrata sotto ogni aspetto”. Così a Mami è stato assegnato il premio “Barilla miglior cous cous 2008” sul palco in una affollatissima piazza Santuario, dal presidente della provincia di Trapani, Mimmo Turano.
Mentre a Fegh, chef della delegazione francese, è andato il premio speciale assegnato direttamente dal presidente di giuria, Stefano Bonilli e offerto dai Premiati Oleifici Barbera, per la coreografia del piatto di cous cous, presentato all’interno di una pagnotta di pane.

30 settembre 2008

Nessun commento: