www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


sabato 13 settembre 2008

Opera Evento d'Arte Partecipata "Tessere Pace"

Comune di Roma People for Peace Comune di Chieri (Torino)

“TESSERE PACE”
Opera Evento d’Arte Partecipata
di Giustino Caposciutti
ROMA – MUNICIPIO 3 - P.zza S. LORENZO 1/10/08 ore 21,00-23
Si tratta di realizzare un’opera d’arte a mosaico, tessuto con la partecipazione di 100 cittadini.
Il titolo si riferisce alla parola “Tessere” intesa come verbo ma anche come sostantivo, tessere come elementi di un mosaico.
L’evento si propone di Tessere insieme una città, nelle sue persone ed attività.
Tessere insieme relazioni, tensioni ed aspirazioni, sentimenti e stati d’animo.
Tessere per integrare, armonizzare differenze, distanze, capacità, culture.
Tessere ma non solo, anche de-tessere, de-costruire per conoscere, penetrare nell’intimità della tela, scoprirne i segreti più reconditi, liberarne le potenzialità innate. De-tessere come metafora del conoscere se stessi che non è altro che un viaggio a ritroso, un disfare, uno svelare e uno scoprire ciò che già è insito nella nostra natura.
La Pace, vista secondo gli insegnamenti di Prem Rawat, non è assenza di guerra ma soprattutto anelito e bisogno individuale, presa di coscienza che invita alla scoperta della pace in se stessi, e che soltanto così potrà diventare vera ed efficace anche all’esterno.

Dal punto di vista pratico l’evento può svolgersi secondo le seguenti modalità:
da domenica 28 a martedì 30 settembre in piazza San Lorenzo, 100 persone saranno invitate a riflettere sul tema della Pace e ad elaborare a proprio piacimento un quadrato di tela per esempio dipingendolo o attaccandoci foto, collages o in altro modo. Il quadrato è parte di una striscia di circa 3 metri che viene opportunamente de-tessuta.
Martedì 30 settembre prove del Telaio Vivente
Da ciò si arriva al momento finale, di mercoledì 1 ottobre;
1 - le strisce che sfilano una ad una per le vie del quartiere, portate dalle “Trame” e dagli “Orditi”. (circa 50 Figuranti in costume)
2 –La tessitura delle strisce, in Piazza San Lorenzo in modo da comporre l’opera finale. Questa non sarà però una tessitura “normale” ma speciale, straordinaria. Verrà fatta con un Telaio Vivente in cui i figuranti interpreteranno i vari componenti di un telaio (trame, orditi, spolette, pettini, licci) ed attraverso i movimenti dei loro corpi tesseranno le strisce.
Sfilata e tessitura saranno accompagnate da un gruppo musicale (percussioni?)

Il risultato finale sarà di una grande opera d’arte (cm. 320x320) ove le 100 tessere realizzate da altrettante persone si intrecceranno in una sinfonia di colori, segni, volumi e forme a rappresentare un momento storico della città.

Il telaio vivente, le “trame”, gli “orditi” della sfilata, sono tutti vestiti con i costumi ideati da G. Caposciutti, realizzati su tela bandera de-tessuta e dipinta a testimonianza che questa tela meravigliosa inventata a Chieri nel medioevo può essere utilizzata in modi nuovi e diversi rispetto al classico uso del ricamo bandera.

Giustino Caposciutti

Piazza della Consolata 5 – 10122 Torino
Email: gius.tino@email.it

Tel. 0114368909 cell. 3392031268

1 commento:

Anonimo ha detto...

bellissimo evento. Tessere la pace. Se non la tessi si sfascia. rimane solo nelle intenzioni