www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


martedì 18 novembre 2008

Glottorama, Convegno Internazionale Teatro e Didattica delle Lingue Moderne


12/13 Dicembre 2008, Frascati
Auditorium Scuderie Aldobrandini
Piazza Marconi, 6

Le Edizioni Culturiana, nel quadro del progetto di ricerca europeo “Glottodrama” di cui sono l’organismo coordinatore, organizzano un convegno internazionale sulle applicazioni glottodidattiche delle risorse teatrali.
L’iniziativa propone un’occasione di riflessione e confronto su un tema di crescente attualità pedagogica ed intende far conoscere, soprattutto agli insegnanti ed agli operatori scolastici, alcune esperienze esemplari nate dal lavoro di docenti e ricercatori impegnati nello sviluppo di innovative pratiche glottodidattiche interdisciplinari.

Il comune denominatore di queste esperienze è rappresentato dal concetto di “comunicazione”, terreno sul quale si incontrano saperi e mondi diversi, come quelli della formazione teatrale e della glottodidattica, che si contaminano reciprocamente e che danno luogo ad originali proposte di insegnamento linguistico.
Queste esperienze, che si stanno moltiplicando sia in Italia che all’estero, rappresentano pertanto una delle più promettenti prospettive per tradurre in prassi pedagogica gli assunti teorici di un approccio comunicativo con orientamento umanistico-affettivo. Il convegno, aperto a riflessioni teoriche ed esperienze relative all’insegnamento di tutte le lingue europee, rivolge tuttavia una particolare attenzione all’insegnamento dell’italiano come lingua straniera e lingua seconda.
Interverranno tra gli altri:
Lucia Alessio (Università di Firenze); Caterina Cangià (Pontificia Facoltà di scienze dell’educazione “Auxilium”); Lazzaro Caputo (Preside della facoltà di Lettere dell’Università di Roma “Tor Vergata”); Anna Comodi (Università per stranieri di Perugia); Pierangela Diadori (Università per stranieri di Siena); Paola Gilardi (Università di Friburgo); Tiziana Iacoponi (Università Sorbonne Paris 1); Carlo Nofri (Direttore rivista “Culturiana” e progetto europeo “Glottodrama”); Erika Piazzoli (Società Dante Alighieri Birsbane, ricercatrice Griffith University); Paolo Torresan (Università “Ca' Foscari” di Venezia)

Partecipazione al convegno
La partecipazione al convegno è gratuita ma, in considerazione dei posti limitati, prevede la pre-registrazione obbligatoria. Gli interessati sono pregati di scaricare il MODULO DI ISCRIZIONE e di inviarlo compilato alla Segreteria del Convegno, preferibilmente via e-mail, entro il 30 novembre 2008.

Call for papers
Il convegno, oltre alle comunicazioni dei relatori invitati direttamente dal comitato organizzatore, prevede la possibilità di presentare proposte di intervento.
Ai proponenti si consiglia di tener presente che saranno accettate, nei limiti di tempo e spazio disponibili, le comunicazioni che rispetteranno i seguenti tre criteri di selezione:
a) La stretta aderenza della proposta al tema principale del convegno
b) Il diretto riferimento ad esperienze e sperimentazioni “sul campo”
c) La prospettiva multilinguistica della proposta/esperienza e la conseguente applicabilità anche all’insegnamento dell’italiano come LS/L2.
Gli interessati sono pregati di inviare un abstract (max 1 cartella di 60 battute x 30 righe), preferibilmente via e.mail, alla Segreteria del Convegno entro il 30 ottobre 2008.

Esonero dal servizio scolastico
Autorizzazione all’esonero dall’obbligo del servizio scolastico per il personale della scuola interessato a partecipare ai lavori del Convegno. Il Ministero della Pubblica Istruzione con comunicazione del 13-11-2008 Prot. n. AOODGPER 18514 ai Direttori degli uffici scolastici regionali e provinciali e ai dirigenti scolastici, esonera dall'obbligo del servizio scolastico per la partecipazione al Convegno “Teatro e didattica delle lingue moderne”.

Scarica richiesta esonero

Per tutte le informazioni riguardo la sistemazione alberghiera durante il convegno contattare la segreteria organizzativa


Segreteria Convegno “Teatro e Didattica Lingue Moderne”
Tiziana Migliaccio
Giulia Todini
Edizioni Culturiana
Via G.Matteotti,15/A 00044 Frascati (Roma)
Tel.06.9416857, Fax 06.9420919
info@culturiana.itIndirizzo http://www.glottodrama.eu/

Nessun commento: