www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


mercoledì 28 maggio 2014

Palermo, Settimana delle Culture: Mostra, dibattiti, proiezioni e letture su "La tratta e le vecchie e nuove schiavitù"

IIa SETTIMANA DELLE CULTURE – ANTEPRIMA 2014
LA TRATTA - VECCHIE E NUOVE SCHIAVITÙ


All’interno del programma della IIa SETTIMANA DELLE CULTURE – ANTEPRIMA 2014, promossa dal Comitato Insieme per Palermo, che si terrà dal 23 Maggio al 1 Giugno 2014, il Coordinamento antitratta “Favour e Loveth” di Palermo sarà lieto di partecipare con iniziative per sostenere e sensibilizzare la cittadinanza contro la tratta di esseri umani, forma moderna di riduzione in schiavitù, di mercificazione e violenza perpetrata in particolare contro le donne.

Attraverso dibattiti, mostre, proiezioni, si parlerà di diritti fondamentali, di donne e uomini portatori di culture, storie e percorsi troppo spesso infranti in un viaggio migratorio che vede l’Europa prima meta dello sfruttamento sessuale.

Il 31 maggio alle ore 17:30 presso la Sala cinematografica De Seta – Cantieri culturali alla Zisa, incontro – dibattito dal titolo “LA TRATTA - VECCHIE E NUOVE SCHIAVITÙ” con Stella Bertuglia (Coordinamento antitratta Favour e Loveth), Sergio Cipolla (CISS/Cooperazione Internazionale Sud Sud) e Gabriella Renier Filippone (Comitato Insieme per Palermo) e alle 18:30 proiezione del documentario “Orizzonti mediterranei”, di Pina Mandolfo e Maria Grazia Lo Cicero con testimonianze di Rachida El Mabchor, Fatima Ezzahra El bou, Enza Malatino (Psichiatra al Centro accoglienza a Lampedusa) e delle operatrici e operatori delle unità di strada di Palermo, Sr. Valeria Gandini (Missionaria Comboniana – Caritas Diocesana Palermo),  il Pastore Vivian Wiwoloku e Osas (Pellegrino della Terra), Don Enzo Volpe (centro Salesiano Santa Chiara). A seguire proiezione degli spot Campagna di sensibilizzazione contro la tratta “Io Non Tratto” prodotti dal CISS nell’ambito del Progetto “Root Azioni integrate contro la tratta” e letture di Maria Teresa De Sanctis tratte dal libro di "Le Ragazze di Benin City” di Isoke Aikpitanyi.

Inoltre, dal 26 maggio al 1° giugno nel Foyer della Sala cinematografica De Seta – Cantieri culturali alla Zisa, sarà possibile visionare la mostra  “La rivolta degli ombrelli” -  Testimonianze di vittime di tratta, con foto di Gianni Nastasi, testi ispirati dal libro “Le ragazze di Benin City” di Isoke Aikpitanyi  Ed.  Melampo, a cura di Stella Bertuglia e Nino Rocca, realizzata dall’I.I.S.S. “A.Volta”, Arvis, Coordinamento antitratta Favour e Loveth.

Per contatti e informazioni

Segreteria Coordinamento antitratta “Favour e Loveth” tel. 091 6262694
Contatto facebook: Coordinamento Favour e Loveth

Nessun commento: