www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


giovedì 6 marzo 2014

Teatro Libero e Comune di Palermo: Laboratorio teatrale di'integrazione culturale per giovani. Teatro delle differenze




Il tema della migrazione è quanto mai attuale sia per il suo aspetto più precipuamente legato alle condizioni del disagio sia perché, più di quanto non fosse in precedenza, pone le società contemporanee occidentali di fronte alla necessità di riscrivere e di comprendere come possa essere interpretata una nuova concezione di integrazione, in primo luogo culturale.

La città di Palermo, e in modo specifico il suo centro storico, è territorio di accoglienza di migranti e di differenti culture. Il confluire di diverse storie e identità, in uno scenario fortemente connotato da una trascorso storico di dominazioni e di contaminazioni culturali, pone oggi la necessità di sostenere un’integrazione culturale molto più forte che avvicini e faccia dialogare le nuove generazioni native con le generazioni migranti, spesso in fuga da conflitti e condizioni di disagio.

Il linguaggio teatrale è uno strumento efficace per mettere assieme culture e identità diverse, e lo strumento privilegiato per stimolare buone pratiche di integrazione è quello del laboratorio, che privilegi il dialogo tra le differenti culture, con l’obiettivo di sintetizzare una nuova identità. 

Il progetto di laboratorio teatrale intende perseguire questi principi al fine di coniugare la formazione di base di giovani che intendono approcciarsi ai saperi della scena con la necessità di coinvolgere ed integrare le generazioni di migranti che devono essere accolti nella comunità.

Teatro Libero di Palermo / Stabile d’Innovazione della Sicilia, con il sostegno del Comune di Palermo / Assessorato alla Cultura, intende dunque selezionare massimo 20 giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni che dovranno essere: 

• Residenti nella città di Palermo e Provincia; 

• In possesso di licenza media inferiore; 

 (N.B. La selezione prevederà il rispetto delle quote rosa.) 

Per partecipare alla selezione è necessario inviare entro il 10 marzo 2014
all’indirizzo email info@teatroliberopalermo.it: 

- Curriculum Vitae, nel quale si evincano domicilio, contatto telefonico, contatto email 

- lettera motivata di partecipazione 

- fotocopia documento di identità nella quale si evinca la residenza nella provincia di Palermo 

- Copia titolo di studio o autocertificazione 

Il laboratorio, seconda fase del progetto, avrà inizio subito dopo la selezione.


Nessun commento: