www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


giovedì 3 ottobre 2013

Consulta Culture, 12 candidati esclusi, restano 46. Domenica 13 incontro

La commissione elettorale del Comune di Palermo, presieduta dal Dirigente coordinate dell’Area della Partecipazione Sergio Maneri, ha ultimato le procedure di verifica dei requisiti dei candidati alla Consulta delle Culture.
Da un’analisi dettagliata delle cinquantotto istanze si è provveduto a considerare inammissibili dodici candidature, mentre sono state considerate valide quarantasei candidature.
I motivi dell’esclusione dalla corsa elettorale sono riconducibili alle seguenti cause: numero insufficiente di firme per la presentazione della candidatura (minino 50), sottoscrittori non residenti nella città di Palermo, non in regola col permesso di soggiorno oppure non inseriti nella lista degli aventi diritto. Un candidato è stato escluso poiché esso stesso era privo della residenza a Palermo.

“Il lavoro della Commissione elettorale è stato molto serio – afferma l’Assessore alla Partecipazione Giusto Catania – voglio ringraziare i componenti la Commissione che hanno lavorato giorno e notte, supportati dal personale dell’Anagrafe e dagli uffici della Questura di Palermo che hanno dato un contributo fondamentale per accertare la validità dei permessi di soggiorno.”

“La campagna elettorale comincia nel migliore dei modi, nel pieno rispetto del regolamento votato dal Consiglio Comunale – afferma il sindaco Leoluca Orlando – e le elezioni della Consulta della Culture rappresentano  per Palermo un’occasione per dimostrare la vocazione interculturale della nostra città.”

Domenica 13 Ottobre alle ore 9,30, presso la sala De Seta dei Cantieri culturali alla Zisa,  tutti i candidati si presenteranno alla città e sarà l’occasione, ad una settimana dal voto,  per sviluppare i temi principali della campagna elettorale.
Tutti gli elettori riceveranno a casa il certificato elettorale con l’indicazione del seggio in cui potranno votare. Lo stesso Certificato potrà essere ritirato personalmente presso l’Ufficio elettorale di Piazza Giulio Cesare.

Al seguente link al Sito istituzionale del Comune di Palermo l'elenco completo dei candidati, divisi per area geografica, corredato di fotografie, data di nascita e nazionalità.

Nessun commento: