www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


venerdì 25 ottobre 2013

23 ottobre, Palermo: Laurea in lingua italiana per quattro studentesse vietnamite. Università di Palermo

Le neo-laureate con il prorettore Pasquale Assennato

Grazie all’accordo fra l’Università di Palermo e quella di Hanoi, quattro studentesse vietnamite si sono laureate nella facoltà di Lettere e Filosofia in Mediazione linguistica e italiano come lingua seconda. Il progetto offre la possibilità di trascorrere un intero anno accademico nell’Ateneo siciliano e di conseguire un titolo di studio che ha validità sia in Italia che in Vietnam. Le quattro  studentesse si chiamano Tue Quyen Nguyen, Nhat Anh Le, Hoang Van Ho, Thi Thuy Dung Nguyen.

Dopo avere fatto una parte del loro percorso di studio ad Hanoi, hanno scelto di venire a Palermo  e di proseguire qui il loro percorso accademico. Dopo la laurea di primo livello si sono tutte iscritte in una laurea specialistica. Presenti Pasquale Assennato, prorettore alle Relazioni internazionali e Thi Phuong Thao Dang, docente dell’Università di Hanoi, che insieme a Mari D’Agostino, docente di Linguistica italiana e direttrice della Scuola di lingua italiana per Stranieri dell’Ateneo di Palermo (Itastra), coordina il progetto di collaborazione fra le due Università. “Una delle frasi che ho riportato nella mia tesi sulla Didattica dell’Italiano - dice emozionata e felice Tue Quyen Nguyen, una delle studentesse neo-laureate - è capace di sintetizzare anche il nostro percorso: se l’ambiente lo permette chiunque può imparare tutto quello che sceglie di imparare. Palermo e la sua Università mi hanno accolto e mi hanno permesso di crescere. Di questo sarò sempre grata”.

Questo accordo – dice Mari D’Agostino - ha aperto la strada ad altre collaborazioni. Ne è stata testimonianza l’aula della facoltà di Lettere gremita di studenti vietnamiti iscritti a vari corsi di laurea dell’Ateneo. Fra loro un gruppo di una decina di studenti e dottorandi di Ingegneria elettrica che beneficiano pure di un accordo di collaborazione e scambio fra la nostra Università e quella di Hanoi”.

Un altro successo di Itastra, l’unica scuola di lingua italiana per stranieri del Sud Italia, nata nel 2008 per promuovere attività didattiche,di formazione, di consulenza e di ricerca nel campo dell’insegnamento dell’italiano come lingua seconda e straniera. Una realtà che guarda ai processi di internazionalizzazione dell’Ateneo, promuovendo corsi mirati a studenti Erasmus, studenti stranieri iscritti all’Ateneo, dottorandi stranieri, visiting scholar e visiting professori; al complesso e variegato mondo dell’immigrazione nelle sue diverse componenti (adulti, bambini e ragazzi) e tipologie (associazioni, organizzazioni, organismi pubblici); all’emigrazione siciliana all’estero e in particolare alle seconde e terze generazioni; al turismo internazionale culturale e giovanile interessato a corsi di lingua all’interno di soggiorni-studio o vacanza.

Itastra organizza corsi intensivi di lingua e cultura italiana Summer School (da luglio a settembre) e Winter School (febbraio). Durante tutto l’anno attiva corsi ordinari intensivi e semi-intensivi rivolti sia a studenti del progetto Erasmus e Marco Polo che a studenti stranieri iscritti all’Università di Palermo.

Fonte: Ateneo News


Nessun commento: