www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


martedì 1 ottobre 2013

2-3 ottobre, Palermo: Studenti cinesi dell'Università scoprono la cultura siciliana con lo scrittore Giuseppe Rizzo


STUDENTI CINESI DELL'UNIVERSITA'
SCOPRONO LA CULTURA SICILIANA
CON LO SCRITTORE GIUSEPPE RIZZO



Inizierà mercoledì 2 ottobre il seminario con lo scrittore Giuseppe Rizzo rivolto agli studenti cinesi che stanno frequentando il corso di livello avanzato della Scuola di Lingua italiana per Stranieri (Università di Palermo).

Giuseppe Rizzo, giovane scrittore, si è imposto di recente sotto i riflettori della critica che, entusiasta, ha accolto il suo libro "Piccola guerra lampo per radere al suolo la Sicilia" edito da Feltrinelli.
Il volume, che ha riscosso un notevole successo e giudizi positivi dalla critica, sarà quindi materiale di studio degli studenti provenienti dalla
Sichuan International Studies University di Chongqing (Cina) che stanno trascorrendo una residenza di studio presso l'Università di Palermo e la sua Scuola di Lingua italiana per stranieri. Grazie ad un accordo tra le due università, periodicamente, anche gli studenti dell'Università di Palermo vengono selezionati per trascorrere un periodo di studio in Cina.

Il laboratorio si dividerà in due giornate, il 2 e il 3 ottobre dalle 9 alle 13 e, partendo dal libro, si spazierà tra gli aspetti più significativi della cultura e della società siciliana, sottoposti però da Rizzo ad interpretazioni originalissime, spesso in chiave ironica ma sempre fondate sulla sua solida formazione letteraria. Il libro, infatti,  narra la storia di tre antieroi che, tra discoteche scalcagnate, musica elettronica rock e tarantelle, pupi, cannoli, templi greci, Montalbano e "Il Gattopardo", riescono a far esplodere molti luoghi comuni sulla Sicilia e sull'Italia.


A dare il saluto a Giuseppe Rizzo e agli studenti, la direttrice della Scuola, Mari D'Agostino. Durante i due incontri Rizzo solleciterà continuamente gli studenti, ponendoli di fronte a giudizi interpretativi al di fuori dagli schemi. Sono previste attività di scrittura e di produzione orale sui contenuti del seminario-laboratorio e su alcune parti del libro, condotte dallo stesso autore.




Nessun commento: