www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


martedì 15 ottobre 2013

19 ottobre, Milano: Concerto Doudou Ndiaye Rose e la Carovana 4 Africa


Sunugal, con il sostegno di ACRI, Fondazioni4Africa e Fondazione Cariplo e in collaborazione con il Festival Ottobre Africano presenta per la Carovana 4 Africa 2013
DouDou Ndiaye Rose e gli African Griot in concerto
Con la partecipazione di Aliou Ndiaye dell'Orchestra Nazionale del Senegal e Hampaté, cantautore e leader dei Sahel Blues.
Il grande Maestro delle percussioni sabar dirige l'orchestra fondata dai figli in Italia e divide il palco con i due grandi artisti del panorama musicale senegalese, giunti in Italia con il progetto Carovana 4 Africa di Sunugal
Sabato 19 ottobre2013, ore 21.00, Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, Largo Mahler, Milano.
I biglietti sono in vendita al costo di 15 euro all'Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, Largo Mahler Angolo via Torricelli, Milano.
I numeri della biglietteria sono 0283389401/02/03.
Per info: info@sunugal.it , 3281248419

L'Associazione Sunugal, grazie ai rapporti con la diaspora senegalese in Italia e il continuo confronto con il paese d'origine investe oggi le proprie forze nel progetto Carovana 4 Africa 2013, invitando dal SenegalDouDou Ndiaye Rose, una delle punte di diamante della cultura musicale africana, Aliou Ndiaye, suonatore di xalam dell'Orchestra Nazionale del Senegal e Hampaté, cantautore e leader del gruppo Sahel Blues.
I grandi artisti senegalesi si esibiranno sul palco dell'Auditorium di Milano Fondazione Cariplo insieme all'ensamble degli African Griot, gruppo fondato figli e dai nipoti di DouDou Ndiaye Rose e da lui iniziati all'arte delle percussioni sabar.

Il progetto Carovana 4 Africa di Sunugal intende coinvolgere Italia e Senegal in uno scambio artistico musicale e teatrale. Scopo dell'iniziativa è sensibilizzare riguardo alle pratiche di co-sviluppo tra i due paesi, sottolineando come il mezzo artistico possa essere veicolo alla creazione di una via preferenziale per l'innesco del confronto culturale. Il co-sviluppo rappresenta un modo costruttivo di approccio ai fenomeni migratori e al confronto con la diaspora, ponendo l'accento su quanto di positivo i migranti possano a fare tra territorio di accoglienza e quello di origine.
Dou Dou Ndiaye Rose è per tutti il Maestro dei griot, i detentori dei segreti della cultura orale, ambasciatore del Sabar, famiglia di percussioni che rappresenta uno dei più importanti strumenti musicali dell'etnia Wolof, ha diffuso la tradizione musicale senegalese in Europa, America e Giappone. Oggi energico ottantatreenne onora il suo pubblico italiano e senegalese in Italia dirigendo l'orchestra degli African Griot, una decina di percussionisti selezionati tra i cinquanta che normalmente compongono la sua ensemble e dividendo il palco con Aliou Ndiaye, suonatore di xalam dell'Orchestra Nazionale del Senegal e Hampaté, cantautore e leader del gruppo senegalese Sahel Blues.


Nessun commento: