www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


giovedì 19 settembre 2013

Elezioni della Consulta delle Culture: Presentazione candidature dal 20 al 26 settembre

Da venerdì 20 settembre fino a mezzogiorno di Giovedì 26 settembre si potranno presentare, presso l'ufficio elettorale del Comune di Palermo in piazza Giulio Cesare 52, le candidature per l'elezione della Consulta delle Culture.

Ogni cittadino straniero, comunitario, extracomunitario o apolide risiedente a Palermo, compiuti i 18 anni e regolarmente soggiornante può candidarsi utilizzando gli appositi moduli (scaricabili dal sito del comune), ogni candidatura deve essere sottoscritta da almeno 50 firme di cittadini aventi diritto al voto.

'L'elezione della Consulta delle culture è una grande occasione per le comunità presenti a Palermo di avere finalmente una rappresentanza politica democraticamente eletta - afferma l'Assessore alla Partecipazione Giusto Catania - la Consulta sarà uno strumento di democrazia e contribuirà alla costruzione della città interculturale.
In questi giorni abbiamo avuto la sensazione che a Palermo stia cambiando qualcosa e che l'elezione della consulta stia producendo un rinnovato protagonismo da parte dei tanti cittadini portatori di culture diverse.'

'La consulta delle culture stabilisce il principio che a Palermo non ci sono stranieri - sottolinea il sindaco Leoluca Orlando - tutti coloro i quali sono residenti in città possono godere dei diritti connessi alla cittadinanza, non solo formalmente. La Consulta delle culture è la quarta istituzione della città e contribuirà al rafforzamento della candidatura di Palermo a capitale europea della cultura.

Tutti gli aventi diritto, 18.348 cittadini (9.357 femmine e 8.991 maschi), riceveranno a casa, almeno una settimana prima del voto, il certificato elettorale che dovranno presentare al seggio. Qualora il certificato elettorale non dovesse essere recapitato potrà essere ritirato a Piazza Giulio Cesare anche il giorno delle elezioni.

Si voterà Domenica 20 ottobre dalle ore 8.00 alle ore 20.00 presso i seguenti plessi scolastici:

I circoscrizione: scuola Valverde (via Valverde,1)

scuola Madre Teresa di Calcutta (via Maqueda, 53)

II circoscrizione: scuola Amari (via G. F. Ingrassia, 33)

III circoscrizione: scuola F. P. Perez (piazza F. P. Perez, 1)

IV circoscrizione: scuola Montegrappa (via Gustavo Roccella, 37)

V circoscrizione: scuola De Amicis (via Nazario Sauro, 11)

VI circoscrizione: scuola Collodi (via Briuccia, 89)

VII circoscrizione: scuola S. Domenico Savio (viale della Resurrezione, 1)

VIII circoscrizione: scuola Archimede (piazza Castelnuovo, 40)

scuola Marconi (via Antonino Di Giorgio, 4)



Vengono eletti 21 membri ciascuno in rappresentanza di tutti i cittadini immigrati.

Si può votare un candidato anche non appartenente alla propria area geografica di appartenenza.

Al fine di garantire la rappresentatività, la ripartizione dei posti a rappresentante in Consulta viene definita per aree geografiche e nazionalità (in proporzione alle presenze sul territorio secondo i dati elaborati dall'ufficio statistica del comune sui residenti al 31/12/2011).

Al fine di agevolare la rappresentanza di genere nelle aree geografiche per le quali sono previsti più di un componente, saranno proclamati eletti il primo uomo e la prima donna di diversa nazionalità che hanno avuti più voti.

AREE GEOGRAFICHE E COMPONENTI PER OGNI AREA:

Asia Centro Meridionale (7 componenti): Sri Lanka (ex Ceylon); Bangladesh; India; Pakistan; Afghanistan; Bhutan; Nepal; Kazakistan.

Asia Orientale e Asia Occidentale (2 componenti): Filippine; Repubblica Popolare Cinese; Giappone; Myanmar (ex Birmania); Vietnam; Thailandia; Indonesia; Repubblica della Corea (Corea del sud); Repubblica Popolare Democratica della Corea (Corea del nord); Malaysia; Singapore. - Repubblica Islamica dell'Iran; Georgia; Giordania; Iraq; Libano; Israele; Siria; Territori dell'Autonomia Palestinese.

Africa Settentrionale (3 componenti): Tunisia; Marocco; Sudan; Algeria; Egitto; Libia.

Africa Occidentale (2 componenti): Ghana; Costa d'Avorio; Nigeria; Capo Verde; Liberia; Senegal; Togo; Benin (ex Dahomey); Guinea; Burkina Faso; Sierra Leone; Mauritania; Mali; Gambia; Niger; Guinea Bissau.

Africa Orientale e Africa Centro Meridionale (1 componente): Mauritius; Eritrea; Etiopia; Somalia; Madagascar; Seychelles; Tanzania; Kenya; Zimbabwe (ex Rhodesia); Zambia; Mozambico; Ruanda - Repubblica Democratica del Congo (ex Sudafrica); Camerun; Guinea Equatoriale; Gabon; Angola; Repubblica del Congo.

Paesi membri del Consiglio d'Europa (5 componenti): Albania, Andorra, Armenia, Austria, Azerbaijan, Bosnia-Erzegovina, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Islanda, Irlanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Malta, Moldova, Monaco, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Repubblica Ceca, Russia, San Marino, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria, ivi inclusa: Bielorussia (che è stata sospesa dal C.d.E. nel 1997) e Israele (che gode dello status di osservatore presso l'Assemblea).

Americhe ed Oceania (1 componente): Stati Uniti d'America; Canada. - Ecuador; Perù; Brasile; Colombia; Cuba; Messico; Argentina; Repubblica Dominicana; Venezuela; Cile; Honduras; Uruguay; Guatemala; Bolivia; Panama; Paraguay; El Salvador; Haiti. - Australia.


Nessun commento: