www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


lunedì 1 luglio 2013

Summer School di lingua e cultura italiana dell'Università: Ottanta studenti stranieri in arrivo a Palermo

COMUNICATO STAMPA

Ottanta studenti stranieri in arrivo a Palermo
per la Summer School di lingua e cultura italiana dell'Università

Cina, Russia, Stati Uniti d'America, Inghilterra, Francia e Spagna. E poi Slovacchia, Polonia, Libia, Egitto, Colombia, Vietnam e Giappone. Sono questi alcuni dei paesi di provenienza degli studenti stranieri che, dal primo luglio, inizieranno a seguire i corsi di lingua e cultura italiana della Summer School 2013 organizzata dalla Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell'Università di Palermo.
Quest'anno la Summer School si dividerà in cinque diversi moduli e per il primo corso sono previsti un centinaio di iscritti. Le classi saranno composte da studenti con lo stesso livello di conoscenza della lingua italiana e di diverse nazionalità. In questo modo saranno incentivati i rapporti di socializzazione tra giovani provenienti da differenti parti del mondo. 

Tra gli iscritti, quest'anno, non solo studenti universitari ma anche sei borsisti, quattro provenienti dall'Egitto e due da Niza, Francia. Insieme a loro usufruiranno di una borsa di studio dell’Università di Palermo anche un numeroso gruppo di ragazzi con lo status giuridico di “minori non accompagnati”. Provengono dall'Africa Sud Sahariana e sono scappati da situazioni tragiche di guerra e di povertà per cercare un futuro migliore e ciò può avvenire anche e soprattutto con una buona conoscenza della lingua del territorio. Infine a settembre le porte della Summer School si apriranno anche ad un numeroso gruppo di liceali polacchi.

Una prima festa di accoglienza, prevista per il 4 luglio, darà il benvenuto a tutti i nuovi studenti, mentre una gita in barca (fissata per il 6 luglio) permetterà loro di stare insieme a docenti e tutor madrelingua anche durante il fine settimana e fuori dalle aule.

MARE, ARTE, CUCINA E TEATRO: I CORSI SPECIALI
Oltre ai corsi standard di tutti i livelli (dal livello principiante all'avanzato) saranno attivati dei corsi speciali che permetteranno agli iscritti di conoscere non solo la lingua ma anche la cultura italiana.
Il corso “Italiano e Arte” sarà tenuto da una docente specializzato sia in storia dell’arte che nella didattica della lingua e, oltre alle lezioni in aula, prevede numerose visite didattiche utili per la scoperta del territorio e dell’arte in Sicilia.
Con “Italiano e cucina” gli studenti impareranno l’italiano esercitandosi ai fornelli accompagnati da chef della Città del Gusto – Gambero Rosso e dopo aver seguito alcune lezioni teoriche in aula con i docenti della Scuola.
Italiano e Mare”, in collaborazione con l’Associazione MondoMare, permetterà di approfondire la conoscenza della lingua italiana senza rinunciare allo sport e alle bellezze naturali della Sicilia. 

Infine il corso “Italiano e Teatro - Improvvisazioni sceniche e narrazione creativa” avrà come obiettivo quello di migliorare la capacità di gestire l'imprevedibilità dell'interazione orale attraverso l'uso delle tecniche del teatro d'improvvisazione.

Nessun commento: