www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


domenica 26 maggio 2013

27 maggio, Palermo: Presidio e incontro con il Comune per chiedere la revoca dell'ordinanza comunale che vieta il commercio degli ambulanti nelle vie del centro storico di Palermo. Lettera degli ambulanti


Comunicato stampa dell'Associazione 3 Febbraio di Palermo sulla lotta degli ambulanti. 24/05/2013
ALLA VIGILIA DELL'INCONTRO DEGLI AMBULANTI CON IL SINDACO ED I SUOI ASSESSORI DIMARCO E CATANIA, PREVISTO LUNEDI' 27 ALLE ORE 15.00 PRESSO VILLA NISCEMI, CONTINUANO LE INIZIATIVE DI QUESTA CORAGGIOSA E PACIFICA LOTTA. DOPO L'ASSEMBLEA IN CUI CIRCA 150 PERSONE (RIUNITESI IN PIAZZA VERDI MERCOLEDI SERA) HANNO DEFINITO LA DELEGAZIONE DELLA LOTTA DEGLI AMBULANTI E LE RICHIESTE CHE VERRANNO AVANZATE, CONTINUA LA RACCOLTA DI FIRME PER LA DIGNITA', IL LAVORO, LA VITA. NEL TESTO "LETTERA APERTA A TUTTE LE PERSONE ONESTE DI PALERMO" OLTRE A CHIEDERE L'IMMEDIATA SOSPENSIONE DELL'ORDINANZA 169, SI SPIEGA:
 "Noi non ci reputiamo un pericolo per la città e le nostre bancarelle non costituiscono per essa un degrado, anzi pensiamo molto a che la città si presenti bella, solare, elegante, dal momento che ci viviamo. Semmai il pericolo e il degrado di questa città sono i mafiosi, i corrotti, i razzisti, i violenti che girano indisturbati con la complicità delle istituzioni. Abbiamo cominciato una lotta pacifica, unitaria, indipendente, che riguarda tutti e il diritto di tutti al lavoro, siano essi ambulanti o meno. La manifestazione del 13 maggio con mille persone di tutti i colori, ha voluto affermare questo principio e valore fondamentali e dire che insieme possiamo provare a migliorare la vita di tutti."
QUESTA LETTERA PROPOSTA DAL COMITATO DI LOTTA DEGLI AMBULANTI E' STATA SOTTOSCRITTA IN POCHI GIORNI DA PIU' DI MILLE PERSONE ONESTE E SOLIDALI DI OGNI PROVENIENZA, CREDO E GENERAZIONE CHE VIVONO A PALERMO.
TRA I PRIMI FIRMATARI anche personalità dell'associazionismo, dei movimenti, dell'università, del giornalismo e della politica locale, regionale e nazionale: Associazione Nazionale Antirazzista e Interetnica 3 Febbraio –Palermo; Socialismo Rivoluzionario-La Comune - Palermo; Annibale Raineri; Vicenzo Guarrasi; Toni Pellicane; Pietro Milazzo; Nino Rocca; Mimma Grillo; Nando Grassi; Fausta Ferruzza; Lucilla Alcamisi; Antonella Monastra, Giuseppe Lumia; Giovanni Carlo Cancellieri; Giorgio Ciaccio; Orazio Rosalia; Frank Ferlisi; Nadia Spallitta; Yodith Abraha; Nomen Beji; Reda Barradi.                                                                                               24/05/2013
LA RACCOLTA FIRME CONTINUA NELLE STRADE, NELLE SCUOLE, NEI MERCATI E ANCHE ONLINE http://www.facebook.com/events/577739125591063/ PER INFO 3287617787INVITIAMO TUTTE LE PERSONE A PARTECIPARE AL
PRESIDIO CHE SI TERRA' LUNEDI' 27 A VILLA NISCEMI ALLE 15.00 IN CONTEMPORANEA AL TAVOLO TECNICO.

LETTERA APERTA A TUTTE LE PERSONE ONESTE DI PALERMO
Siamo bengalesi, marocchini, tunisini, senegalesi, palermitani, artigiani che vivono vendendo giocattolini, souvenir, oggetti vari, con le bancarelle.
Questo lavoro non ci fa arricchire ma ci permette di vivere con grandi sacrifici.
Tanti di noi vengono da paesi poveri, spesso colpito da inondazioni che seminano distruzione e morte o da crisi politiche che provocano miseria.
Abbiamo lasciato con il cuore straziato i nostri affetti più cari, per potere migliorare la situazione di vita delle nostre famiglie.
Siamo persone oneste e lavoriamo onestamente e con quel poco che guadagniamo sosteniamo i nostri figli e le nostre famiglie e, quando ci è possibile, mandiamo qualcosa ai nostri vecchi che, purtroppo, nei nostri paesi di origine non godono né di pensione né di assistenza sanitaria. 
La recente ordinanza n. 169 del 3 maggio firmata dal sindaco Orlando non ci permette di lavorare in qualità di ambulanti e non sappiamo cosa fare per mantenere la famiglia e pagare l'affitto delle case che non è indifferente.
Noi non ci reputiamo un pericolo per la città e le nostre bancarelle non costituiscono per essa un degrado, anzi pensiamo molto a che la città si presenti bella, solare, elegante, dal momento che ci viviamo.
Semmai il pericolo e il degrado di questa città sono i mafiosi, i corrotti, i razzisti, i violenti che girano indisturbati con la complicità delle istituzioni.
Abbiamo cominciato una lotta pacifica, unitaria, indipendente, che riguarda tutti e il diritto di tutti al lavoro, siano essi ambulanti o meno. La manifestazione del 13 maggio con mille persone di tutti i colori, ha voluto affermare questo principio e valore fondamentali e dire che insieme possiamo provare a migliorare la vita di tutti.
Chiediamo al Sindaco di sospendere immediatamente l'ordinanza che vieta il lavoro ambulante nel centro della città e l'apertura di un tavolo tecnico per individuare spazi adeguati, affinchè tutti possano lavorare tranquillamente.
Chiediamo a tutti e tutte di sottoscrivere questo appello per sostenere una lotta giusta, per un lavoro e una vita dignitosa.

Cliccando su questo LINK le foto di Rabih Bouallegue della protesta di artisti di strada, immigrati e cittadini italiani contro l'ordinanza comunale del sindaco Leoluca Orlando che vieta la vendita ambulante nelle strade della città (13 Maggio 2013)


Nessun commento: