www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


giovedì 22 novembre 2012

Un appello di Fratello Biagio Conte alla cittadinanza, alle istituzioni civili e religiose, a tutti i comuni, alle scuole, ai vari enti, associazioni sportive, artistiche e culturali, e alle forze dell'ordine

Da: missione.notturna@pacepace.org
Inviato: giovedì 22 novembre 2012 09:40
Oggetto: Pacepace.org - Missione Notturna 

Questa forte crisi che continua a perdurare ininterrottamente, sta causando fortissime preoccupazioni per l'approvvigionamento di tutte le cose di prima necessità, per le tre comunità che accolgono 1000 ospiti, comprese mamme e bambini.
Il particolare impegno della Missione Notturna, i vari servizi a sostegno delle tre comunità, l'emergenza delle utenze (luce, gas e acqua), che supera il tetto dei 300.000, e l'incubo della TARSU (tassa rifiuti) sono, in questo momento, le difficoltà più concrete e più pressanti per la sopravvivenza delle comunità.
La Regione Sicilia, da circa 2 anni, non riesce più a venire incontro ai tantissimi bisogni delle 3 comunità. Dalla Provincia, nell'ultimo periodo, non abbiamo avuto iniziative a sostegno delle nostre comunità; il comune di Palermo purtroppo non avendo più fondi da oltre 5 anni ha sospeso da allora il sostegno valido per abbattere le numerose e costose bollette.
Per le tante aggrovigliate realtà burocratiche e demaniali siamo penalizzati in questo momento a poter usufruire di un buon impianto fotovoltaico posizionato in via Decollati (La Cittadella del Povero) che non può ancora essere utilizzato perché ad oggi attendiamo la definitiva concessione dell'immobile.
"Mi chiedo continuamente e ne soffro fortemente nel mio cuore, perché questa burocrazia e queste leggi devono ancora oggi condannare e penalizzare il povero, l'indigente, il più debole." Fratello Biagio lancia un forte grido di aiuto contro l'indifferenza ancora oggi dilagante: "Non ho mai fatto il mio interesse, non ho mai tolto a nessuno in questi 22 anni di operato, aiutando gli Ultimi, della stazione di Palermo, delle strade, dei marciapiedi, dei vicoli degradati; ma ho sentito sempre nel mio cuore di donarmi senza volere in cambio niente; non è corretto, né civile, né umano lasciarci soli ad affrontare le problematiche di disagio sociale di questa nostra terra, abbiamo sempre fatto un servizio libero e gratuito. Non potrà mai esserci giustizia, uguaglianza, pace e libertà in una società che penalizza il volontariato, le associazioni, e le Missioni, che operano soltanto in modo gratuito. Chiunque possa donare e non lo fa, è responsabile di questa crisi. Abbattiamo questo muro di burocrazia e di indifferenza, e ognuno faccia la sua parte, per ricostruire la nostra società che sta andando in rovina. Ricordiamo che tutti nel proprio piccolo possono contribuire a dare 
Speranza."

Palermo, 22 Novembre 2012

Fratel Biagio e la Comunità

MISSIONE DI SPERANZA E CARITA' - O.N.L.U.S.
c/c postale 17378902
c/c bancario Banco Sicilia IBAN IT22 T 01020 04606000000084158
c.f. 97076940820 - p. IVA 04266960824
sito internet - http://www.pacepace.org
Visita il sito internet:
www.pacepace.org



Nessun commento: