www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


sabato 20 ottobre 2012

[Comunepalermo] PRESENTATA A PALERMO "INSIDE/OUT - L'ITALIA SONO ANCH'IO"


Si è svolta questo pomeriggio (19 ottobre) a Villa Niscemi la conferenza di presentazione di "Inside/Out l'Italia sono anch'Io". Il Comune di Palermo è stato promotore dell'iniziativa a sostegno della cittadinanza italiana per i cittadini stranieri nati nel nostro Paese e per il diritto di voto, che ha avuto il sostegno dei comuni di Reggio Emilia, Milano, Firenze,  Cagliari, Sassari, Crema e Trieste.

Presenti alla conferenza stampa - tra gli altri - il Sindaco Leoluca Orlando e l'Assessore alla Partecipazione e alla Migrazione Giusto Catania. Da domani a Palermo, lungo via Libertà saranno posizionati 200 manifesti con i volti di cittadini palermitani e stranieri (ci saranno anche quelli del Sindaco Orlando e dell'intera Giunta
Comunale) per chiedere una nuova legge sulla cittadinanza agli stranieri e il diritto di voto. All'iniziativa hanno partecipato 25 fotografi e gli scatti sono stati realizzati nei luoghi simbolo di Palermo. "Poche campagne pubblicitarie rappresentano come questa volta la sintesi dei palermitani – ha detto Leoluca Orlando – che amano coltivare l'unione civile con chi non è di nazionalità italiana ma che vive e lavora nella nostra città. Il nostro impegno è quello di cambiare questa medievale e inaccettabile legge, perché nessuno ha scelto il luogo dove nascere, ma ognuno ha il diritto di avere la nazionalità nel luogo dove è nato. Noi occidentali – ha proseguito Orlando – non saremo mai credibili se non realizzeremo delle leggi affinché altri cittadini possano appartenere alla nazione dove sono nati". L'Assessore Catania ha poi illustrato la realizzazione della campagna pubblicitaria di "Inside/Out l'Italia sono anch'Io" che "avrà l'apice domani mattina (20 ottobre) con la sistemazione dei 200 manifesti che copriranno il tratto da Piazza Vittorio Veneto fino al Teatro Politeama". A tal proposito, Giusto Catania ha aggiunto che sempre domani (20 ottobre) "dalle 12 alle 18, tutti quelli che "vogliono metterci la faccia" a sostegno della campagna, possono farsi fotografare davanti il teatro Politeama". "L'Amministrazione comunale di Palermo – ha concluso Giusto Catania – si pone in una posizione d'avanguardia per il cambio di legge ed è andata oltre con il Sindaco Orlando che intende conferire la cittadinanza palermitana agli stranieri che risiedono e lavorano in città anche con la possibilità del voto per le consultazioni Amministrative".


--
-----------------
Ufficio stampa del Comune di Palermo

Nessun commento: