www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


lunedì 24 settembre 2012

13 ottobre, Genova: Seminario "Insegnare con le canzoni: aspetti linguistici e didattici"

sabato 13 ottobre
nella nuova sede di via San Lorenzo a Genova
amalelingue ospita il seminario

Insegnare l'italiano con le canzoni: aspetti linguistici e didattici

ore 9-11
Prof. Lorenzo Coveri (Università degli Studi di Genova)

Tre gli interrogativi cui si cercherà di rispondere nella lezione: a) qual è la natura semiotica dell'italiano della canzone? quali sono i meccanismi linguistici di un testo che, a differenza del testo poetico, non esaurisce in sé tutti i sensi, ma è comunque sempre destinato ad essere "parola per musica"?; b) qual è stato il ruolo della canzone nella storia linguistica dell'Italia unita? essa ha costituito un "modello", oppure uno "specchio" (o forse entrambi) degli usi linguistici degli italiani?; c) che rapporti di "dare" e di "avere" ci sono stati e ci sono tra l'italiano della canzone e l'italiano quotidiano? Infine, è possibile tracciare un profilo di storia linguistica della canzone italiana?

coffee break

ore 11-13/14-16

Prof. Fabio Caon (Università Ca' Foscari di Venezia)

Le canzoni per facilitare l'apprendimento linguistico, l'educazione interculturale. (una parte dell'intervento avrà carattere laboratoriale)

ore 16-18

Cristiano Godano (frontman dei Marlene Kuntz e autore della raccolta di racconti "I vivi")

Cercherò di proporre un parallelo fra la poesia e il testo di canzone per poter sottolineare in cosa il testo di canzone si differenzia rispetto alla poesia nonostante sia costituito da parole organizzate come la poesia stessa le organizza. Da lì proverò a spiegare il momento creativo legato alla stesura di un testo per canzone, dal suo vero inizio (l'ispirazione) alla sua vera fine (la performance vocale in studio di registrazione). Il tutto contornato da considerazioni sparse sulla scrittura in genere, anche in prosa.

Per informazioni su costi e iscrizioni
info@amalelingue.it
o visitare il sito alla pagina
http://www.amalelingue.it/news/insegnare-italiano-con-le-canzoni/

Rosita Timossi
amalelingue
via san lorenzo, 21/17
16123 genova
tel. 329 2048354

info@amalelingue.it
www.amalelingue.it

Nessun commento: