www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


venerdì 1 giugno 2012

28-29 maggio, Palermo: Scuola di Lingua italiana per Stranieri. Progetto LLP-Grundtvig "Learning for living"

A Palermo la seconda tappa del Progetto Grundtvig

“Learning for living”

 Visita a Palazzo Chiaramonte/Steri, sede de Rettorato

pubblicata da Itastra Unipa Italiano per Stranieri il giorno mercoledì 30 maggio 2012 alle ore 13.53


Si è svolto lunedì 28 e martedì 29 maggio, presso la sede della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’ex-convento di Sant’Antonino, il secondo incontro del progetto europeoLLP-Grundtvig Learning for Living di cui la Scuola e il Dipartimento di Scienze filologiche e linguistiche sono partner. Tema dell’incontro, l’abbattimento delle barriere linguistiche e sociali all’integrazione di migranti adulti nelle rispettive aree di studio e di residenza.

Il progetto prevede la partecipazione di quattro istituti di formazione europei: oltre alla Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo, il Southern Regional College (Irlanda del Nord), l’Helsinki Deaconess Institute (Finlandia) e il Cumbernauld College (Scozia), e ha l’obiettivo di promuovere lo scambio di buone pratiche nella formazione linguistica e culturale di migranti adulti attraverso l'organizzazione di visite e seminari formativi. L’incontro di Palermo appena concluso è la seconda delle quattro tappe previste dal progetto e ha coinvolto docenti e studenti stranieri iscritti ai corsi di inglese, finlandese e italiano come lingua seconda nei quattro istituti di formazione e appartenenti a ben 11 diverse nazionalità: Lituania, India, Polonia, Afganistan, Tailandia, Taiwan, Vietnam, Ucraina, Senegal, Bangladesh, Nepal. All’incontro hanno partecipato anche gli iscritti al Master di II livello in Teoria, progettazione e didattica dell'italiano come lingua seconda e straniera erogato dal Dipartimento di Scienze filologiche e linguistiche (Dipli) dell’Università di Palermo.

Dopo gli incontri di Portadown, Irlanda del Nord (dicembre 2011) e di Palermo, il progetto prevede due prossimi incontri formativi in Scozia (novembre 2012) e Finlandia (marzo 2013).

http://portale.unipa.it/specializzazioni/scuolaitalianastranieri
http://portale.unipa.it/master/italianolinguastraniera
http://www.facebook.com/itastra

Nessun commento: