www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


martedì 19 giugno 2012

20 giugno, L’Italia si mobilita

From: ZaLab <comunicazione@zalab.org>


[Italiano] [English]

ZaLab

  Newsletter di ZaLab - giugno 2012

 

In primo piano

Mai Più Respinti! - Grande successo per la campagna contro i respingimenti dei migranti promossa da ZaLab con Open Society Foundations e Amnesty International Italia in occasione della Giornata Internazionale del Rifugiato. Sono oltre 100 le proiezioni di Mare Chiuso che si svolgeranno in contemporanea il 20 giugno in almeno 60 città italiane. Cinema, teatri, scuole, università, parrocchie, centri sociali, biblioteche, musei: centinaia di associazioni, istituzioni e privati cittadini hanno aderito alla campagna per dire basta alla politica dei respingimenti, per cui l'Italia è già stata condannata dalla Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo. Lo stesso giorno Mare Chiuso andrà in onda su Cielo alle ore 23.30 (in chiaro su satellite e digitale terrestre). ZaLab ha lavorato in questi mesi per permettere a questa Italia di incontrarsi, unirsi ed esprimersi con un'unica voce di protesta contro la logica della paura e dell'emergenza che governa le politiche dell'immigrazione.
Oggi, alla luce della recente pubblicazione su La Stampa del resoconto dell'incontro del 3 aprile scorso a Tripoli tra i ministri degli interni italiano e libico, si riaffaccia un preoccupante scenario: a quanto si legge nell'accordo, i due paesi stanno riavviando quella stessa cooperazione bilaterale che ha portato ai respingimenti del 2009-2010. La Libia e l'Italia dichiarano infatti di volersi "adoperare alla programmazione di attività in mare negli ambiti di rispettiva competenza nonché in acque internazionali".
Anche Amnesty International ha espresso preoccupazione per i contenuti di questo nuovo accordo bilaterale e diffonderà un appello al Governo, chiedendo un drastico mutamento di queste pericolose politiche. L'appello sarà disponibile per il 20 giugno sul sito www.amnesty.it, vi invitiamo dunque a firmarlo e a farlo firmare in occasione delle proiezioni. Auspichiamo che nella giornata mondiale del rifugiato il ministro degli interni Anna Maria Cancellieri faccia chiarezza su questo punto.
Per aderire alla campagna "Mai Più Respinti!", scrivete a comunicazione@zalab.org con oggetto "Mai più respinti!".

Nuove produzioni

El Retratista - La campagna di crowdfunding appoggiata da ZaLab per "El Retratista", documentario di Alberto Bougleux e Sergi Bernal sulla memoria della guerra civile spagnola, si è conclusa il 5 giugno superando le migliori aspettative: 184 "mecenati" hanno appoggiato il progetto, totalizzando sottoscrizioni per 7.275 euro, oltre il 45% in più rispetto ai 5.000 euro stabiliti come "soglia di sicurezza". Nelle prossime settimane, i fondi raccolti permetteranno di completare le riprese e procedere con il montaggio del film. Il successo dell'iniziativa dice innanzi tutto che la memoria di un Paese, che è anche e soprattutto la memoria d'Europa, appartiene in primo luogo alle persone. Il crowdfunding dimostra così di poter essere un'efficace strumento di produzione civile, in grado di superare frontiere e steccati istituzionali e dare grande legittimità a progetti altrimenti relegati al margine del mercato televisivo e cinematografico. Gli autori e ZaLab ringraziano i mecenati e tutta la rete dei contatti per l'eccezionale risposta e il concreto sostegno a questa nuova avventura.


Laboratori

Filastrocche d'altro mare - Nel mese di maggio si è svolta a Salina la sesta edizione laboratori di Lapa TV (la terza dedicata all'animazione), progetto di formazione ai mestieri del cinema per le scuole più disagiate delle Isole Eolie. Il centro del lavoro di quest'anno sono storie ambientate in mari "strani", realizzati con materiali curiosi, che condizionano la forma dei pesci, dei protagonisti e gli eventi possibili. Filastrocche del mare di...  è il titolo che raccoglie i  quattro corti-cortissimi ideati, animati e sonorizzati dai bambini di tutte le classi della scuola primaria di S. Marina Salina. Il progetto è realizzato grazie al sostegno dell'Istituto Comprensivo Salina, Zalab e Museo del Cinema di Stromboli.


Proiezioni

Ancora proiezioni italiane ed internazionali per Italy, love it or leave it (Bruxelles, Ismaila, Pola, Brunico) e per I nostri anni migliori (Torino, Padova, Palermo, Reggio Emilia), che sarà proiettato anche dentro al carcere Due Palazzi di Padova


Web

Online un extra de "I nostri anni migliori". Il corto "Una rivoluzione non fa primavera", montato da Silvia Giosmin, riprende il racconto dove "I nostri anni migliori" l'aveva lasciato e segue uno dei protagonisti durante i suoi primi mesi in Italia.

*********

  June 20, Italy gets ready for action - ZaLab's newsletter - June 2012

 

News

Mai Più Respinti! (No More Push-Backs!) Great success for the campaign against migrants' push-backs promoted by ZaLab, in collaboration with Open Society Foundations and Amnesty International - Italy for the World Refugee Day. More than 100 simultaneous 100 simultaneous screenings of Mare Chiuso (Closed sea) on June 20th, in at least 60 different Italian towns. Cinemas, theaters, schools, universities, parishes, community centers, libraries, museums: hundreds of associations, institutions and private citizens subscribed to the campaign to say stop to the push-backs politics, for which Italy has already been condemned by the European Court of Human Rights in Strasbourg. The same day at 11 pm Mare Chiuso will be on Cielo Italian TV channel. Over the last months ZaLab has worked to allow this part of Italy to find mutual recognition, to assemble and express itself through a single common voice of protest against the politics of fear and emergence dominating current immigration policies. ZaLab's action starts now from the grassroot distribution of a film as  Mare Chiuso - Closed sea in order to obtain a real change in the country. Subscribe to the campaign writing to comunicazione@zalab.org, object: "Mai più respinti!" / "No more Push-backs!"

The meeting between the Italian and Libyan Ministers of the Interior from April 3rd in Tripoli, which was published by La Stampa, confirms our fears. By reading the agreement, it seems that the two countries are restarting the same bilateral cooperation that brought about the asylum seekers push-backs between 2009-2010. Libya and Italy declare they wish to "work on coordinating activities at sea in their respective areas of competence as well as in international waters." Amnesty International as well has expressed its concerns regarding the content of this new bilateral agreement and will appeal to the Government, asking for a radical change in such dangerous politics. The appeal will be available on June 20 on the website www.amnesty.it. We invite you then to sign the appeal and spread it during the projections. We wish that on the World Refugee Day the Ministry of Internal affairs Anna Maria Cancellieri will clarify this issue.



New production

El Retratista -  The crowdfunding campaign for "El Retratista", a documentary by Alberto Bougleux and Sergi Bernal on the memory of the Spanish civil war, closed on the June 5th scoring much better than expected: 184 "benefactors" supported the project for an overall amount of 7.275 euros, more than 45% the initial security limit set at 5.000 euro. In the following weeks, the collected funds will allow to finish the shooting and move on to the editing and post-production of the film. The initiative's success shows mainly that a Country's memory, that is also Europe's memory, belongs primarily to the people. It is demonstrated then that the crowdfunding is an effective instrument of grassroot production, able to overcome institutional limitations and fences and to provide great legitimacy to projects otherwise confined to the margins of TV or Cinema industry. The authors and ZaLab would like to thank all their benefactors and all its web of contacts for the outstanding feed back and the tangible support given to this new adventure.


Laboratories

Filastrocche d'altro mare In May the sixth edition (the third on animation) of Lapa TV laboratories, an educational project on cinema trades for the most problematic schools in the Eolie Islands, was held in Salina. Stories set in "strange" seas, made of peculiar materials, determining fish and characters forms as well as the possible events, were at the core of this year activities. Nursery rhymes from the sea of... is the collective title of the four very short-short films written, shot and post recorded by children of all grades from the primary school S. Marina. The project was realized thanks to the support of the Istituto Comprensivo Salina, Zalab and Museo del Cinema di Stromboli.

Screenings

More Italian and International projections of Italy, love it or leave it (Bruxelles, Ismaila, Pola, Brunico) and of I nostri anni migliori / Our best years (Turin, Padua, Palermo, Reggio Emilia). The latter will be shown in the Due Palazzi prison in Padua.

Web

Bonus material of "I nostri anni migliori / Our best years" is now online. The short film "Una rivoluzione non fa primavera / A revolution doesn't make a spring", edited by Silvia Giosmin, takes the story over where "I nostri anni migliori / Our best years" left it and follows one of the main characters during his first months in Italy.

 

Nessun commento: