www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


domenica 15 aprile 2012

19 aprile, Palermo: Manifestazione "Palermo Capitale del Mediterraneo"



PALERMO CAPITALE DEL MEDITERRANEO

Manifestazione a più voci per il rilancio della vocazione mediterranea della Città

19 aprile 2012, Istituto Platone, via Bono 31, ore 10,00 - 18,30


"E' vero, Palermo ha da sempre una particolare vocazione mediterranea. Il Mediterraneo è nella sua storia, nell'emirato e nel regno di Sicilia, nell'impero di Federico, nella sua cultura cosmopolita. E Palermo sente che anche il suo futuro è nel Mediterraneo".
 
Pier Luigi Aurea, Michelangelo Ingrassia, Muhammad Al Daire, Enzo Guzzo, Natale Giordano, Claudio Paterna, Tommaso Romano, Ninni Casamento. Sono invitati i candidati a Sindaco della Città.

La manifestazione non è una delle tante iniziative culturali che tanti realizzano, anche noi. E’ una precisa istanza che viene anche dall’inconscio siciliano, dalla “sindrome panormita” che ha memorizzato i secoli del primato dell’Isola, istanza offerta al dibattito pubblico e proposta alle istituzioni con richiesta di impegno.

La Sicilia è stata grande in un grande Mediterraneo, è decaduta con la decadenza del Mediterraneo, può risorgere solo con la resurrezione del Mediterraneo. E’ illusorio o quanto meno riduttivo impegnarsi per risolvere i mali più diffusi e più evidenti della Città: se non cambia il contesto, il modello di sviluppo, la cultura non ci sarà avvenire per la Sicilia e per Palermo.

La Sicilia, per il suo avvenire, deve perseguire un’idea che si chiama Mediterraneo ed esserne al centro.

Nel convegno i relatori ci faranno conoscere meglio questo Mediterraneo mitico, storico, ideale e reale, dalle tante diverse culture in un sistema unitario di aspirazioni e di interessi , riproponendo i temi già trattati nelle sei conferenze tematiche che hanno preceduto la manifestazione, dedicate al Corso di culture e civiltà del Mediterraneo.

Verrà anche presentata da un nutrito gruppo di intellettuali siciliani la “Carta della cultura di Palermo” contenente spunti di impegno per la rinascita culturale di Palermo, perché Palermo torni alla cultura, vero grimaldello per lo sviluppo.


Nessun commento: