www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


mercoledì 7 marzo 2012

Sole Luna Festival 2012: concorso per ragazzi su Saint-Exupéry

Associazione Sole Luna, Un ponte tra le culture 
Corso Vittorio Emanuele I1,I45- 00186  Rome - Italy
Tel. 3357059388 – Fax 06 +39 06 6833855

COMUNICATO STAMPA

Sole Luna Festival 2012
concorso per ragazzi su Saint-Exupéry

In occasione del convegno internazionale sull'opera letteraria e cinematografica di Antoine de Saint-Exupéry, che si terrà il 10 e 11 luglio a Palermo all'interno della VII edizione del Sole Luna Festival, l'Associazione promotrice dell'evento indice in concorso rivolto agli studenti delle terze, quarte e quinte classi della scuola primaria e a quelli della scuola secondaria di primo grado.
Il concorso "Addomesticare vuol dire … creare dei legami" invita gli allievi a riflettere su un brano estratto dall'opera Le petit prince  (riportato di seguito) e a darne una rappresentazione visiva ricorrendo al medium che riterranno più congeniale (disegno, pittura, scultura, collage, tecnica mista, ecc.), incluso il mezzo audiovisivo. I lavori audiovisivi non dovranno superare i 10 minuti.  
Il concorso è organizzato in collaborazione con la Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell'Università di Palermo e la Fondation Antoine de Saint-Exupéry pour la jeunesse.
I lavori dovranno essere consegnati entro venerdì 8 giugno presso il Dipartimento di Beni Culturali, piazza Ignazio Florio 24, IV piano, indicando sul plico: Concorso "Sole Luna - Un ponte tra le culture".
Tutti i lavori saranno esposti durante il Festival e i migliori, selezionati da una commissione composta da esperti e da rappresentanti del mondo della scuola, saranno premiati a conclusione del Convegno su Saint-Exupéry, l'11 luglio, alle ore 18.00.


Brano estratto da Il piccolo principe:
«In quel momento apparve la volpe.
"Buon giorno", disse la volpe.
"Buon giorno", rispose gentilmente il piccolo principe, voltandosi: ma non vide nessuno.
"Sono qui", disse la volpe, "sotto al melo …"
"Chi sei?" domando il piccolo principe. "Sei molto carino"
"Sono una volpe", disse la volpe.
"Vieni a giocare con me", le propose il piccolo principe, "sono così triste…"
"Non posso giocare con te", disse la volpe, "non sono addomesticata".
[…] "Che cosa vuol dire 'addomesticare'"?
"È una cosa da molto dimenticata. Vuol dire 'creare dei legami'…"
"Creare dei legami?"
"Certo", disse la volpe, "Tu, fino a ora, per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l'uno dell'altro. Tu sarai per me l'unico al mondo, e io sarò per te l'unica al mondo".
[…]
La volpe tacque e guardò a lungo il piccolo principe:
"Per favore… addomesticami", disse.
"Volentieri", rispose il piccolo principe, "ma non ho molto tempo. Ho da scoprire degli amici, e da conoscere molte cose".
"Non si conoscono che le cose che si addomesticano" disse la volpe […]».


Nessun commento: