www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


giovedì 29 marzo 2012

dirittodiscelta - La Regione Emilia Romagna approva una mozione a favore dei profughi

Il Consiglio regionale impegna la Giunta affinché chieda al Governo il rilascio di un permesso per motivi umanitari ai profughi provenienti dalla Libia

L'Assemblea Legislativa dell'Emilia Romagna ha approvato una risoluzione - il cui primo firmatario è il Capogruppo della Federazione della Sinistra in Regione Roberto Sconciaforni - per il rilascio del permesso di soggiorno per motivi umanitari ai migranti provenienti dalla Libia.

Un sostegno importante alla campagna per il Diritto di scelta che reclama pieni diritti e dignità per i 25 mila migranti richiedenti asilo approdati in Italia lo scorso anno che va nella direzione di sollecitare il Ministero dell'Interno a dare un'opportunità di inclusione ai migranti vittime della guerra in Libia e che oggi rischiano di essere consegnati nelle braccia della clandestinità alimentando nel nostro paese la zona grigia dello sfruttamento e nelle nostre città lo spazio buio della marginalità e dell'esclusione.

Mentre rilanciamo l'obiettivo di raggiungere 10 mila firme di adesione alla petizione, invitiamo le forze politiche e gli amministratori a promuovere mozioni e risoluzioni per il diritto di scelta nei consigli e nelle giunte a cui partecipano.

Leggi la Risoluzione votata dalla maggioranza

---

Progetto Melting Pot Europa
Uff. Stampa 049 9816789
Fax 049 664589


Nessun commento: