www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


sabato 17 marzo 2012

21 marzo, Palermo: Biblioteca vivente nell'ambito della Giornata Internazionale per l'eliminazione della Discriminazione razziale



Nell’ambito della Giornata Internazionale per l'eliminazione della Discriminazione Razziale, il 21 Marzo, si svolgeranno a Palermo numerose iniziative per discutere, riflettere e richiamare l’attenzione sull’importanza del riconoscimento e della valorizzazione delle diversità, sulla necessità di una reciproca conoscenza e dello scambio fra persone e culture diverse. Gli eventi saranno coordinati dall'UNAR (Ufficio Nazionale Anti Discriminazione Razziale) con Arcigay Palermo e con lo sportello LGBT migranti "La migration" in collaborazione con diverse associazioni locali.

Il CEIPES organizzerà per quest’occasione una Biblioteca Vivente che si terrà al Blow-Up (piazza Sant’Anna, Palermo) alle ore 17. Durante tutta la giornata si terranno inoltre varie altre iniziative a cura delle varie organizzazioni coinvolte. La pagina Facebook dell’evento è: https://www.facebook.com/events/309233922465751/

L'idea della Biblioteca Vivente è nata nel 2000, lanciata dall'Associazione danese "Stop alla Violenza" e ripresa dal Consiglio d'Europa durante la campagna "Tutti uguali e tutti diversi" contro le discriminazione; la Biblioteca Vivente è un nuovo modo di vivere i libri. L'idea è promuovere il dialogo senza stereotipi e diffidenze.

Un libro nella Biblioteca Vivente è una persona, disposta a “far girare le pagine della propria vita”, cioè a narrare la sua esperienza di vita vissuta, a condividerla ed in seguito a rispondere alle domande del lettore-pubblico. Gli obiettivi di quest’iniziativa sono di informare e sensibilizzare sulle tematiche connesse alle identità multiple, agli stereotipi, ai pregiudizi e alle discriminazioni. Questo strumento interculturale fa vivere la diversità come un valore aggiunto ed un arricchimento delle comunità locale. I lettori avranno la possibilità di prendere a prestito una persona  e porle delle domande. Attraverso i vari racconti di vita vissuta il pubblico acquisirà conoscenze più concrete e più vicine alla realtà dei singoli, grazie alle parole “scritte” sul libro. Vi invitiamo a sfogliare le pagine delle vite di questi libri il giorno 21 Marzo alle ore 17 al Blow-Up a piazza Sant’Anna, Palermo.

IMPORTANTE: Il CEIPES è alla ricerca di volontari/e che siano interessate/i a svolgere una funzione di bibliotecari/e durante l’iniziativa della biblioteca vivente. Per ulteriori informazioni contattare Gaelle all’e-mail - internship@ceipes.org


Nessun commento: