www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Pledge to Peace - Dichiarazione di Bruxelles - 28 novembre 2011



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


domenica 11 marzo 2012

13-15 aprile, Oxford: Conferenza "Destination Italy: Representing Migration in Contemporary Media and Narrative"

Destination Italy


E’ stato pubblicato il programma della conferenza “Destination Italy: Representing Migration in Contemporary Media and Narrative”, che si svolgerà presso il Dipartimento di Studi Italiani dell’Università di Oxford, dal 13 al 15 aprile 2012. L’attenzione dei partecipanti si concentrerà intorno a tre filoni: la trattazione del tema della migrazione nel cinema, nella letteratura e nei media italiani.
 
L’evento si aprirà il 13 aprile con gli interventi di Gabriele Del Grande, giornalista e fondatore del blog Fortress Europe e Anilda Ibrahimi, scrittrice ed autrice del romanzo “Rosso come una sposa”. A seguire ci saranno tre giorni di dibattiti, proiezioni dei film e workshop.

Tra gli eventi dedicati ai media, il 14 aprile si parlerà di media e migrazioni nello spazio Euro-Mediterraneo, con l’intervento di Tristan Matellart dell’Universita Parigi VIII e di costruzione giornalistica dell’emergenza Lampedusa, a cura di Marco Bruno dalla Sapienza di Roma. Nella sessione parallela si discuterà di immigrazione e stampa locale in Umbria e sull’esperienza della redazione multiculturale del giornale Il Tirreno in Pontedera.
 
Il 15 aprile si terrà un incontro intitolato sul ruolo dei media, in cui si parlerà dei processi di socializzazione e mass media, dell’immagine dell’Italia e degli immigrati nei media italiani (Mahmoud Zidan), e del ruolo dei media nella promozione di una rappresentanza migliore di immigrati e minoranze (Leila Zoia). La conferenza si concluderà con la tavola rotonda dedicata ai “Media Watchdogs and Organizations”, a cui parteciperanno Carlo Cubitosa (Giornalisti contro il razzismo ), Robert Elliot (Occhioaimedia ) e Anna Meli (Carta di Roma – COSPE).

La registrazione per partecipare alla conferenza deve essere completata entro il 30 marzo 2012. Il modulo di registrazione e le informazioni sulla quota di partecipazione sono disponibili al seguente link, il programma completo è scaricabile qui .
 
Per tutte le altre informazioni si prega di contattare gli organizzatori: italianstudies@area.ox.ac.uk.



Nessun commento: